Logo IeD

Intermediazione finanziaria: il nuovo approccio regolamentare

Scritto da Anna Maria Agresti • gen 2020

Sintesi

Lo sviluppo della regolamentazione finanziaria micro e macro prudenziale sono il cuore delle nuove regole di supervisione nella Unione europea. In questa ottica, il paper analizza come al fine di realizzare gli obiettivi di vigilanza, per il legislatore europeo sia stato necessario implementare un vasto programma di rinnovamento istituzionale, per poter essere al passo con l’integrazione dei mercati finanziari. Sotto un punto di vista microprudenziale, si presenta di fatto come il sistema di supervisione bancario si sia ulteriormente evoluto con le nuove istituzioni a seguito delle crisi finanziaria e con la creazione del MVU.

Un ruolo centrale nella supervisione bancaria viene svolto dalla Banca centrale europea. Mentre sul fronte macroprudenziale l’attore principale è il Consiglio Europeo per il Rischio Sistemico (CERS), che svolge la sua attività in collaborazione con le altre autorità di vigilanza europee. Le innovazioni regolamentari riguardano anche il settore non bancario (shadow banking) dove entità finanziarie non regolamentate possono limitare la trasparenza e l’informazione delle operazioni di credito e costituire le principali fonti di rischio e vulnerabilità del sistema finanziario.

Contenuto

Contenuto disponibile in PDF.

Clicca il pulsante in basso per scaricare l'articolo