Logo IeD
  • Archivio
  • 2021
  • Pubblicazione 1 - 2021
  • Le eccezioni al principio di immodificabilità del dispositivo e della motivazione della sentenza del giudice tributario (Nota a sentenza Corte Suprema di Cassazione, Quinta Sez. Civ., n. 7323 del 15/10/2019, depositata in data 17/03/2020)

Le eccezioni al principio di immodificabilità del dispositivo e della motivazione della sentenza del giudice tributario (Nota a sentenza Corte Suprema di Cassazione, Quinta Sez. Civ., n. 7323 del 15/10/2019, depositata in data 17/03/2020)

Scritto da Stefano Grisolìa • nov 2021

Sintesi

Con la sentenza in commento la cassazione ha evidenziato come l’errore di fatto afferente la modifica della motivazione e del dispositivo di una sentenza possa consentire di sostituire sia l’uno che l’altro ove siano sussistenti determinati requisiti quali: 1) la medesimezza delle parti - rectius la sostituzione di decisione assunta in altro e parallelo giudizio svoltosi contestualmente tra le stesse parti; 2) il dispositivo non modificato sia qualificabile come errore rilevabile ictu oculi – rectius la parte motiva ed il decisum sono rimasti i medesimi e nell'intestazione è rinvenibile un errore di collazione rilevabile ictu oculi. Sarà oltremodo interessante, dopo aver esaminato i principi di diritto confermati dalla Suprema Corte, analizzare le ulteriori pronunce della Cassazione che su questo tema si auspica potranno fornire ulteriori approfondimenti per confermare la prevalenza della “volontà” del Giudice rispetto al “decisum”.

Contenuto

Contenuto disponibile in PDF.

Clicca il pulsante in basso per scaricare l'articolo