Logo IeD
Pubblicazione Anteprima 3 - 2021Articolo 1

Saggio su “Interessi (in primis quello creditorio), conflitti e controlli nelle soluzioni negoziali delle crisi nel nuovo codice dopo il Decreto-legge n. 118/2021”

Scritto da Armando Calogero • nov 2021

Sintesi

Il lavoro analizza gli interessi, i conflitti ed i controlli nelle soluzioni negoziali delle crisi di cui al Nuovo Codice della Crisi di Impresa e dell’Insolvenza, la cui entrata in vigore è stata nuovamente differita, che ha unificato la disciplina commercialistica riservata alle imprese di cui alla Legge Fallimentare con quella civilistica riguardante le imprese sotto soglia ed il consumatore di cui alla L. n. 3/2012. L’analisi muove dalla considerazione che il recentissimo intervento di ulteriore differimento attuato con il D.L. n. 118/2021, convertito con modificazioni dalla L. n. 147/2021 (pubbl. 23.10.2021), si è accompagnato a modifiche delle due dismettende indicate legislazioni, anticipando così gran parte delle disposizioni del Nuovo Codice e ponendosi come diritto intertemporale di traghettamento degli operatori fino alla sua entrata in vigore.

Si è posta in luce l’emersione di un quadro più spiccatamente orientato alle soluzioni negoziali delle crisi, riguardanti sia le imprese che i consumatori, accompagnato dal tentativo di anticipazione di emersione della crisi e dalla salvaguardia della continuità aziendale. In tale contesto, si è cercato di ricostruire il fenomeno della falcidia dei crediti, che è in antitesi con l’art. 2740 c.c., in chiave di affievolimento del diritto soggettivo dei creditori, che si trasmuta per effetto della crisi in un interesse legittimo di diritto privato al conseguimento del massimo possibile, connesso alla procedimentalizzazione delle relative procedure para-negoziali.

Contenuto

Contenuto disponibile in PDF.

Clicca il pulsante in basso per scaricare l'articolo